Home Page
Home Page

 

GLOSSARIO

ABI
Associazione bancaria italiana. E' l'associazione che raggruppa tutti gli operatori bancari e finanziari italiani.

ACCETTAZIONE BANCARIA
Strumento di finanziamento utilizzato delle imprese che consiste in una cambiale tratta accettata da una banca, che conferisce garanzia di solvibilità all'acquirente. Tale titolo viene utilizzato frequentemente nel commercio internazionale

ACQUISIZIONE CON INDEBITAMENTO
Operazione finanziaria che prevede l'acquisto di un'azienda attraverso il ricorso a capitali di prestito. Il debito viene rimborsato con i profitti futuri oppure con la vendita di una parte dell'attivo patrimoniale.

AFFIDABILITA' CREDITIZIA
Capacità personale di ottenere un finanziamento legata al reddito, allo stato di indebitamento, alla attuale posizione creditizia.

AMMORTAMENTO
Espressione che indica Piano di estinzione graduale (in un preciso arco temporale) del capitale ricevuto in prestito mediante rimborso periodico di una rata comprendente una quota di capitale e una quota di conto interessi. Si distinguono diversi ambiti di applicazione del termine: a quote costanti ( straight line depreciation ) indica la ripartizione di costi pluriennali mediante quote annue costanti; a rate costanti (level payment amortization ) prevede il rimborso di un finanziamento attraverso rate periodiche e costanti nel tempo; accelerato ( accelerated depreciation ) è la distribuzione del costo di una immobilizzazione in un periodo di tempo più breve rispetto a quello abituale; costante ( sinking fund ) indica la copertura dei flussi in uscita, attraverso l'accumulazione periodica di pagamenti; negativo ( negative amortization ) si verifica nel caso in cui le rate di rimborso di un prestito non sono sufficienti a coprire la quota di interessi del capitale residuo. In questo caso aumenta l'ammontare del debito.

APERTURA DI UN CREDITO
Erogazione di un finanziamento ad un soggetto che si impegna a restituire tale somma più gli interessi maturati.

ARROTONDARE
Semplifica le operazioni finanziarie, aggiungendo o eliminando una piccola quantità di una cifra, ovvero limitando a un certo numero le cifre decimali di una quotazione o di un prezzo. Il termine sta ad indicare anche gli acquisti operati su un determinato titolo azionario, posseduto in portafoglio, al fine di accrescere la partecipazione al capitale o trasformare una spezzatura.

ASSEGNO
Ordine di pagamento impartito a una banca da un soggetto che si impegna a mettere a disposizione della banca stessa i fondi necessari, a beneficio di se stesso o di un terzo soggetto.

ASSICURAZIONE
Contratto stipulato tra un soggetto e una compagnia al fine di consentire l'indennizzo al verificarsi di un danno. L'assicurato attraverso il pagamento di una somma di denaro, chiamato premio, si tutela da un evento che può arrecargli un danno. Il contratto, chiamato anche polizza, impegna la società a risarcire il danno. Il termine generico è affiancato da altre forme di copertura, chiamati rami che comprendono, tra gli altri, il ramo vita, danni, responsabilità civile automobilistica, oltre alle assicurazioni sui mutui ipotecari.

ASSICURAZIONE IMPIEGO / VITA
Assicurazione a copertura di un eventuale rischio vita o impiego per un soggetto che richiede un finanziamento.

CARTA DI CREDITO REVOLVING
Carta di credito che consnte di rateizzare la cifra utilizzata nel tempo.

CENTRALE RISCHI
Organizzazione che fornisce alle società che vi aderiscono informazioni sui soggetti che richiedono prestiti (altri prestiti o finanziamenti in corso, regolarità nei pagamenti ecc.)

CERTIFICATO DI STIPENDIO
Certificato rilasciato dal proprio datore di lavoro dove vengono riportati tutti i dati relativi al rapporto di lavoro (Tipologia di contratto, stipendio lordo e netto, TFR maturato, anzianità del dipendente...)

CESSIONE DEL QUINTO STIPENDIO
Finanziamento non finalizzato a tasso fisso rilasciato a lavoratiori dipendenti (sia pubblici che privati) con erogazione in un'unica soluzione iniziale e rimborso a rate costanti secondo piani predefiniti.

CONTRATTO DI CREDITO
Contratto stipulato tra chi eroga servizi e chi ne usufruisce. L'usufruttuario si impegna a pagare tali servizi con una promessa di pagamento futuro.

CREDIT BUREAU
E' il servizio che la Centrale Rischi mette a disposizione degli istituti finanziari per la valutazione dell'affidabilità creditizia di un soggetto.

CREDITO AL CONSUMO
Concessione di un credito tramite prestito o dilazione di pagamento nel tempo.

CREDITORE
Soggetto che mette a disposizione di un altro (debitore) una somma di denaro rimborsabile nel tempo.

CREDIT SCORE
Punteggio che la Centrale Rischi assegna ad un soggetto in base alle informazioni in suo possesso (reddito, livello di indebitamento...)

DEBITO RESIDUO
Parte del finanziamento ancora da rimborsare.

DEBITORE
Soggetto che, a seguito di un finanziamento, deve rimborsare la cifra prestabilita a chi l'ha erogata (creditore).

DELEGA
E’ l’atto con il quale una persona autorizza un’altra a compiere un atto in propria vece.

DURATA DEL FINANZIAMENTO
Tempistica di rimborso di un finanziamento stabilita dal contratto stipulato tra creditore e debitore.

EROGAZIONE
Versamento dell'importo richiesto da un soggetto da parte dell'istituto finanziatore.

ESPOSIZIONE
Posizione di un intermediario rispetto ad un certo rischio finanziario. Nell'ambito bancario indica la rischiosità di un credito concesso ad un beneficiario. Per esposizione giornaliera si intende la posizione di una istituzione finanziaria rispetto al rischio di cambio.

ESTINZIONE ANTICIPATA
Possibilità di estinguere le rate rimanenti di un finanziamento in anticipo rispetto al piano di rientro previsto a volte dietro rimborso di una cifra aggiuntiva.

ESTINZIONE O RIMBORSO DEL MUTUO
Il mutuo può essere estinto in via anticipata, parzialmente o totalmente, in qualsiasi momento, nel rispetto delle modalità previste nel contratto di mutuo. Il rimborso anticipato del prestito può comportare il pagamento di un indennizzo sulla parte di capitale anticipatamente estinto (parziale o totale).

EURIBOR
Euro interbank offered rate. Tasso interbancario di riferimento per i paesi partecipanti alla moneta unica. E' utilizzato come parametro di indicizzazione dei mutui a tasso variabile

FIDEIUSSIONE
Garanzia personale prestata da un soggetto, chiamato fideiussore, ad un creditore in favore di un debitore. Nel contratto di fideiussione, il fideiussore è obbligato ad assolvere l'impegno del debitore principale in caso di inadempienza di quest'ultimo.

FIDO
Cifra messa a disposizione da una banca o istituto di credito nel caso di un conto corrente o di una carta di credito revolving che il cliente può utilizzare quando il proprio credito è esaurito.

FINANZIAMENTO RATEALE
Finanziamento rimborsabile a rate dilazionate nel tempo.

GARANZIA
Il garantire, l'assicurare con un mezzo idoneo l'osservanza di un impegno.

INSOLVENZA
Il mancato pagamento dei propri debiti secondo le modalità e le scadenze previste.

INTERESSE
Differenza tra la somma ricevuta dal debitore e quella totale da restituire.

IPOTECA
Diritto di garanzia che attribuisce al creditore, in caso di insolvenza del debitore, il potere di espropriare il bene sul quale l’ipoteca è stata iscritta e di essere soddisfatto con preferenza sul prezzo ricavato dalla vendita.

ISTRUTTORIA
Fase nella quale si ricevono tutti i documenti e si compiono gli atti per portare a termine una pratica.

MUTUO
Contratto con il quale una parte consegna all'altra una determinata quantità di denaro o altri beni fungibili e l'altra si impegna a restituire altrettante cose della stessa specie e qualità alla scadenza del mutuo stesso. Di regola la restituzione delle cose mutuate avviene in forma rateale. Al termine del pagamento il bene oggetto del mutuo diventa di proprietà del mutuatario.

PENALE DI ESTINZIONE ANTICIPATA
Penale richiesta dall'istituto finanziatore nel caso il debitore decida di estinguere un finanziamento prima della reale scadenza.

PIANO DI AMMORTAMENTO
Pianificazione del rimborso di un finanziamento (numero di rate, importo e tempo di rimborso)

PIVOT
Livello di prezzo considerato di particolare importanza, può essere un massimo ( top pivot point ) o un minimo ( bottom pivot point).

PRE-AMMORTAMENTO
Periodo che intercorre tra la data di erogazione del mutuo e la data di inizio ammortamento. Durante questo periodo non è previsto il rimborso del capitale.

PRESTITO
Contratto con il quale il creditore consegna al debitore una somma di denaro che lo stesso debitore restituirà in base alle condizioni stabilite dal contratto.

PRESTITO FINALIZZATO
Prestito erogato per l'acquisto di determinato bene o servizio.

PRESTITO NON FINALIZZATO
Prestito non subordinato all'acquisto di un bene o servizio. Può essere erogato anche per necessità di liquidità.

PREZZO DI MERCATO
Prezzo che si determina sul mercato in un certo istante dall'incontro tra domanda ed offerta di un dato bene di investimento. Un esempio di prezzi di mercato sono i prezzi di borsa dei titoli.

QUOTA CAPITALE
Parte della rata di rimborso che riguarda la restituzione del capitale preso in prestito.

QUOTA INTERESSI
Parte della rata di rimborso che riguarda la restituzione degli interessi maturati sul capitale residuo.

RATA
Ciascuna delle parti in cui viene divisa la somma da corrispondere al creditore dilazionata nel tempo, a scadenze prefissate.

REDDITO
Somma di tutte le entrate monetarie e in natura conseguite da una persona fisica o giuridica in un lasso di tempo.

RID
Il RID è il metodo di incasso tramite il quale si autorizza una banca a bonificare in automatico una determinata cifra verso un creditore.

RISCHIO DI CREDITO
Rischio che un debitore non mantenga le promesse di pagamento nei confronti del proprio creditore.

SPESE DI ISTRUTTORIA
Sono le spese per l'avvio di un'operazione di finanziamento.

TAEG (Tasso Annuo Effettivo Globale)
Indice, espresso in termini percentuali, su base annua, del costo complessivo del finanziamento. Comprende spese di istruttoria, spese di apertura pratica, spese di incasso delle rate e spese assicurative.

TAN (Tasso Annuo Nominale)
Il TAN è il tasso di interesse, espresso in percentuale e su base annua, applicato dagli istituti finanziari all’importo lordo del finanziamento.

TASSO
Variazione percentuale, assoluta o temporale, di una data grandezza economica.

TASSO DI INTERESSE FISSO
Tasso che rimane costante per tutta la durata del finanziamento (anche in un mutuo). E' stabilito sulla base degli andamenti dei tassi correnti al momento della stipula del contratto. Di solito è calcolato sul parametro IRS. Conviene sceglierlo quando si prevede che l'inflazione cresca, producendo un aumento del costo del denaro.

TASSO DI INTERESSE VARIABILE
Tasso indicizzato, ovvero quello che muta al variare del parametro cui è legato. Le oscillazioni dipendono dall'andamento degli indicatori economici e dalle fluttuazioni del costo del denaro.

TASSO MISTO
Formula che prevede un piano di ammortamento con un periodo a tasso fisso e uno a tasso variabile.

TFR (Trattamento di Fine Rapporto)
E’ la somma, accumulata dal datore di lavoro durante gli anni, dovuta al lavoratore quando cessa il rapporto di lavoro subordinato.

TITOLI
Termine generico con cui si indicano i certificati rappresentativi di diritti patrimoniali valutabili in denaro. In questa categoria rientrano i titoli azionari ed obbligazionari, e gli strumenti derivati.

TRASPARENZA BANCARIA
Serie di norme previste dalla legge per facilitare il rapporto tra banca e cliente rendendolo più chiaro.

 

ProntaLiquidità - Via Roma, 8 - 09021 Barumini (VS) - Fax: 178.2228853 - Mailto: info@prontaliquidita.it